In questo articolo ti parlerò dei parchi più belli di Milano, di quelli storici ma anche di quelli più grandi appena fuori dal centro.
Sei pronto a scoprire i polmoni verdi della città più alla moda d’Italia?

Quante volte mi sono sentita dire che Milano è una città grigia e triste. E quante volte ho pensato che al contrario degli stereotipi, è invece molto verde, colorata e super vivace. Ci sono tantissimi giardini e parchi dove staccare la spina, passeggiare, fare un po’ di sport o anche solo trascorrere qualche ora a contatto con la natura. In primavera poi, via libera a picnic e a un po’ di tintarella. Che fa sempre bene.

Se invece è la prima volta che visiti Milano, dai un’occhiata al mini-itinerario di Laura.

I parchi del centro storico di Milano

parchi più belli di Milano: parco sempione

Parco Sempione

Parco Sempione è il parco più famoso di Milano e si trova in pieno centro storico, a ridosso del Castello Sforzesco.

Oltre a godersi il verde del parco e passeggiare tra i suoi viali alberati, ci sono diverse cose da vedere a Parco Sempione:

parchi più belli di milano parco sempione

L’Arco della Pace: fu costruito negli anni Trenta dell’Ottocento come simbolo della pace sancita durante il Congresso di Vienna. In cima all’arco si osservano le statue di Minerva della Pace e le quattro Vittorie a cavallo, mentre i bassorilievi raffigurano eventi storici.

Il Ponte delle Sirenette: si tratta di un piccolo ponte pedonale che permette di attraversare due laghetti immersi nel verde. Il nome deriva dalle quattro statue di sirene poste, in coppia, ai due accessi. Si dice che sia uno dei posti più romantici della città.

Il Castello Sforzesco: risalente al Quindicesimo secolo, è uno dei simboli di Milano e fu commissionato da Francesco Sforza quando divenne Duca della città. Si tratta di uno dei castelli più belli d’Italia, è inoltre sede di musei civici e di una delle più grandi collezioni d’arte di Milano.

Altri luoghi di interesse sono La Triennale, l’Arena Civica e l’Acquario di Milano, in stile liberty.

I Giardini di Indro Montanelli: uno dei parchi più belli di Milano

i parchi più belli di Milano Indro Montanelli

I Giardini di Indro Montanelli si trovano nella zona di Porta Venezia, fino a poco tempo fa si chiamavano Giardini di Porta Venezia o di Via Palestro, ed è stato il primo parco cittadino aperto al pubblico nel 1784, voluto dall’amministrazione asburgica. Dal 2002 è dedicato al giornalista Indro Montanelli, che trascorreva parte del suo tempo libero nel parco, camminando e leggendo.

Il parco è molto bello, ci sono tantissimi alberi, laghetti, piccoli corsi d’acqua e ampi spazi verdi. All’interno del parco ci sono inoltre due importanti attrazioni: il Civico Planetario, il Museo di Storia Naturale, e Palazzo Dugnani.

Parco Biblioteca degli Alberi: il più moderno della città

i parchi più belli di milano

Il Parco Biblioteca degli Alberi (BAM) è un giardino botanico urbano pieno di colori, fiori e alberi nel cuore di Porta Nuova, la zona più moderna della città, con Piazza Gae Aulenti, Torre UniCredit e il bellissimo Bosco Verticale a fare da cornice.

BAM è un progetto innovativo, con le sue foreste circolari, le perfette geometrie dei suoi sentieri (le foto dall’alto sono pazzesche) e le sue oltre 90 mila piante. All’interno dell’area ci sono piste ciclabili, aree pedonali, aree attrezzate per gli amici a quattro zampe e un parco giochi circondato da salici piangenti.

I parchi più belli di Milano, appena fuori dal centro

Appena fuori dal centro storico ci sono parchi molto grandi dove fare delle vere e proprie gite, a piedi o in bicicletta, e ti sembrerà di essere lontano anni luce dalla città, dalla metro, dal traffico e dai grattacieli. Ti sorprenderà scoprire quante zone verdi ci sono a Milano: Parco Forlanini, Parco Nord, Bosco in Città, Parco Lambro, Parco delle Cave, solo per citare i più grandi.

Parco Forlanini

A est della città, lungo il fiume Lambro, si sviluppa Parco Forlanini, uno dei più grandi della città. Ci sono lunghi viali alberati, boschetti, ampi prati, piccoli canali d’acqua e un laghetto circondato da salici piangenti e panchine, che rendono l’atmosfera anche un po’ romantica.

Parco delle Cave

Parco delle Cave è il terzo più grande di Milano (si parla di circa 1.350.000 mq) con corsi d’acqua, quattro laghetti artificiali, boschi, orti urbani e.. qualche meraviglioso scoiattolo. È un vero e proprio ecosistema, a poca distanza da una grande città!

In primavera poi accade lo spettacolo: la “lusiroeula” è l’evento magico atteso dai milanesi quando, tra fine maggio e inizio giugno, le lucciole raggiungono la loro massima luminescenza durante la “danza nuziale” e riempiono di magia il Parco delle Cave.

Sono arrivata alla fine di questo articolo in cui ti suggerisco i parchi più belli di Milano per trascorrere qualche ora nella natura. Spero di averti fatto rivalutare la mia città (d’adozione) e di averti invogliato a scoprirla senza pregiudizi.

Fammi sapere qual è il tuo preferito, o in quale andrai la prossima volta. Sono curiosa!

Rimani aggiornato su Milano e sui miei viaggi (che spero di tornare a pianificare presto) su Instagram e sul mio blog.

A presto, dalla tua Weekendiera Melania.