Dopo Kuala Lumpur e le Isole Perhentian è tempo di continuare il nostro viaggio alla scoperta della Malesia e dove ti porterò oggi? In un’avventura senza precedenti nel cuore del Sarawak, sull’isola del Borneo Malese!

Il Sarawak è una terra di contrasti affascinanti, dove la modernità si fonde con la tradizione in un armonioso equilibrio. Qui, le antiche foreste pluviali si estendono fino ai confini della civiltà, mentre le tribù indigene mantengono vive le loro tradizioni millenarie. Esploreremo insieme questo tesoro nascosto della Malesia, immergendoci nella cultura unica, esplorando paesaggi mozzafiato e creando ricordi indimenticabili.

Preparati a lasciarti sorprendere dalle meraviglie del Sarawak mentre ti racconto il mio itinerario in questa regione straordinaria. Pronto per partire? Let’s go!

Sarawak, Malesia: dove si trova e come arrivare

Situato sulla parte nord-occidentale dell’isola del Borneo, il Sarawak è uno stato malese ricco di cultura, natura e avventure. Confinante con il Brunei a nord e con lo stato malese del Sabah a nord-est, il Sarawak offre un mix unico di paesaggi mozzafiato e tradizioni affascinanti.

É un luogo incredibilmente selvaggio: qui, le aree ricoperte di foresta pluviale rivestono la maggior parte del territorio ed è un posto remoto, spesso sconosciuto alla parte occidentale del mondo. Quello per cui è famoso, in particolare, è per essere il Paese di Sandokan, “la tigre della Malesia”, e capirai perchè.

Dove si trova 

Il Sarawak è una delle due regioni malese situate sull’isola del Borneo, la terza più grande isola al mondo, condivisa anche con l’Indonesia e il piccolo sultanato del Brunei. 

Con le sue foreste pluviali, fiumi selvaggi e una vasta varietà di fauna e flora, il Sarawak è un paradiso per gli amanti della natura e degli avventurieri.

Tanti sono i trekking che si possono fare nella foresta pluviale, in quei luoghi resi celebri dalle avventure di Sandokan. Nel Sarawak ci sono ben 66 aree protette inclusi 46 parchi nazionali, 15 riserve naturali e 5 santuari, tra cui il Gunung Mulu National Park (il primo sito Unesco) e il Niah National Park, candidato a Patrimonio dell’umanità.

La Capitale del Sarawak è Kuching, una città che gode di un’affascinante combinazione di edifici storici e moderni, specchio dello sviluppo tecnologico che ha avuto negli ultimi anni.

Come arrivare

L’aeroporto principale è l’Aeroporto Internazionale di Kuching (KCH) è il punto di ingresso principale nella regione. Numerose compagnie aeree nazionali e internazionali offrono voli per Kuching da Kuala Lumpur, Singapore e altre città principali della regione.

Se preferisci esplorare altre parti del Sarawak, potresti prendere in considerazione di volare all’aeroporto di Miri (MYY) o all’aeroporto di Sibu (SBW), a seconda della tua destinazione desiderata. Dalle città principali, è possibile spostarsi facilmente all’interno del Sarawak utilizzando autobus, taxi o noleggiando un’auto.

Noi abbiamo preso un volo interno da Kuala Lumpur e siamo arrivati a Kuching in poco meno di due ore! 

Organizzare un viaggio nel Borneo Malese

Il Borneo Malese, con il suo stato principale, il Sarawak, offre un’incredibile varietà di esperienze per gli amanti dell’avventura in ogni forma. 

Prima di partire per il tuo viaggio nel Borneo Malese, è importante prendere in considerazione alcuni consigli pratici per assicurarti un’esperienza indimenticabile e senza intoppi.

Ecco, quindi,  alcuni suggerimenti e informazioni utili per organizzare il tuo viaggio e assicurarti di vivere il meglio che questa destinazione può offrirti. 

Cosa serve per andare nel Borneo Malese (e in generale in Malesia)

  • Passaporto valido: assicurati di avere un passaporto valido con almeno sei mesi di validità residua al momento dell’ingresso in Malesia.

Il visto per turismo non è necessario per soggiorni non superiori ai 90 giorni.

  • Dichiarazione di denaro residuo: all’ingresso in Malesia, occorre dichiarare l’ammontare di valuta estera in proprio possesso, sia in contanti che in “traveller’s cheques” o altri strumenti negoziabili, qualora esso superi l’equivalente di 10.000 USD. Si tratta solo di una dichiarazione, in quanto non sono previsti limiti d’importazione. 
  • Vaccinazioni: non ci sono vaccinazioni obbligatorie, ma solo consigliate. 

In particolare per il Borneo, ti consiglio di consultare il tuo medico e valutare se vaccinartii contro la malaria e il colera

  • Assicurazione sanitaria: ti consiglio di stipulare un’assicurazione di viaggio che includa copertura medica e di emergenza: la mia è Heymondo e cliccando sul pulsante qui sotto hai uno sconto del 10%!

L’assistenza sanitaria pubblica in Malesia copre sul posto tutte le necessità di cura. In ogni caso, se si presentano dei problemi più seri o c’è esigenza di intervenire chirurgicamente si consiglia il rimpatrio poiché tali trattamenti, effettuati presso le strutture private, avrebbero un costo molto elevato.

Ecco perchè è fortemente consigliato avere una propria assicurazione di viaggio!  

NB: Presta molta attenzione a cibo e bevande. Lava sempre le verdure crude e la frutta, evitando di consumare cibo che sia stato cucinato e conservato in modo approssimativo. 

Per quanto riguarda le bibite o l’acqua è più sicuro consumarle acquistando bottiglie sigillate, senza aggiungere ghiaccio che potrebbe essere stato confezionato con acqua non pura.

Cosa portare in valigia 

  • Abbigliamento leggero e traspirante: il clima nel Borneo Malese è caldo e umido, quindi assicurati di portare abbigliamento leggero e confortevole.
  • Costume da bagno
  • Protezione solare: proteggi la tua pelle dai raggi UV nocivi con una buona crema solare ad alto SPF.
  • Repellente per insetti: data la presenza di zanzare e altri insetti, porta con te un repellente efficace (oppure acquistalo direttamente sul posto) soprattutto se vuoi fare le escursioni nella giungla! 
  • Kit di pronto soccorso: non dimenticarti i medicinali essenziali, cerotti, disinfettante e qualsiasi altra cosa di cui potresti aver bisogno durante il viaggio.

Clima del Borneo Malese 

Il clima nel Borneo Malese è tropicale, con temperature intorno ai 30° e un’umidità costante tutto l’anno. Preparati a piogge improvvise e brevi temporali, soprattutto durante la stagione delle piogge tra novembre e febbraio! 

Come in ogni isola tropicale, il tempo è imprevedibile, con temporali improvvisi seguiti da lunghe ore di sole, e viceversa.

Il periodo più adatto per visitarlo va da maggio a ottobre quando le piogge diminuiscono. 

Tuttavia, essendo il Borneo un territorio vasto, a cavallo dell’equatore e con un’ampia biodiversità, ti consiglio di scegliere il periodo del viaggio consultando il clima dei singoli paesi ed entrando nello specifico delle zone che vuoi visitare. 

La stagione delle piogge offre l’opportunità di esplorare l’isola in tranquillità, con meno visitatori, e di godere dei paesaggi lussureggianti dei parchi nazionali e delle foreste. 

La stagione secca, invece,  è perfetta per avvistare gli oranghi del Borneo e, tra giugno e settembre, potrai anche osservare le tartarughe sull’isola di Lankayan!

Per visitare questa parte della Malesia, ti consiglio di fermarti almeno una settimana per esplorare le principali attrazioni e non perderti il meglio! 

Cosa vedere a Kuching 

A Kuching, così come a Kuala Lumpur e  in ogni altra parte della Malesia, troverai un insieme grandissimo di culture e religioni diverse tra loro. 

Da un tempo cinese si passa ad una moschea o ad una chiesa nel giro di pochi minuti. 

L’affascinante capitale del Sarawak è una fusione di cultura, storia e avventura ed è pronta ad accoglierti con le sue strade piene di colori, profumi e sapori unici. 

Noi siamo capitati nel periodo in cui si sta festeggiando il Capodanno Cinese: questo, in particolare, sarà l’anno del dragone! La data del Capodanno cambia ogni anno perchè segue il calendario lunare. Di solito, cade tra fine gennaio e metà febbraio. 

Ecco cosa non puoi assolutamente perderti durante la tua visita a Kuching! 

  • Il Lungomare di Kuching: per iniziare il tuo viaggio, spostati verso il lungomare di Kuching, noto come “Waterfront”. Qui potrai ammirare l’iconico Palazzo Astana e il Forte Margherita, che dominano il fiume Sarawak e offrono panorami mozzafiato.
  • Perditi nel Mercato di Satok: immergiti nell’atmosfera vivace e caotica del Mercato di Satok, dove i colori vivaci e i suoni animati ti avvolgeranno. Esplora bancarelle piene di frutta fresca, verdura, spezie e artigianato locale, e non dimenticare di assaggiare le prelibatezze culinarie locali come il Penyaram
  • Visita il Museo dei Gatti: se sei un amante dei felini, non puoi perdere il Museo dei Gatti. Questo museo insolito ospita una vasta collezione di oggetti a tema gatto, dalle statue ai dipinti, offrendo un’esperienza divertente e insolita per i visitatori di tutte le età.
  • Esplora le antiche strade di Chinatown: per un assaggio della cultura cinese di Kuching, percorri le strette strade di Chinatown. Ammira i templi colorati, assapora autentici piatti cinesi e percorri i negozi tradizionali per trovare tesori nascosti e souvenir.
  • Avventurati al Parco della Cultura e del Folclore di Sarawak: immergiti nella ricca cultura del Sarawak al Parco della Cultura e del Folclore di Sarawak. Qui potrai esplorare repliche di tradizionali case tribali, ammirare spettacoli culturali e imparare di più sulla storia e le tradizioni della regione.

Dove dormire 

Se stai pianificando il tuo soggiorno a Kuching, è importante scegliere la zona giusta dove alloggiare per assicurarti di trascorrere un soggiorno piacevole e comodo.

Ecco alcune delle migliori zone che ti consiglio di prendere in considerazione: 

  • Waterfront (Lungomare): questa è una delle zone più affascinanti e vivaci della città. Soggiornare qui ti permetterà di essere nel cuore della capitale, con facile accesso alle attrazioni principali e ai ristoranti lungo il fiume.
  • Chinatown: è un’opzione fantastica per coloro che desiderano immergersi nell’autentica atmosfera di Kuching. Qui troverai una varietà di hotel economici e ostelli, oltre a essere circondato da autentici ristoranti cinesi e negozi tradizionali. È anche un ottimo punto di partenza per esplorare i templi e le vie storiche della zona.
  • Area di Padungan: Padungan è un quartiere vivace e cosmopolita. Soggiornando qui sarai immerso in una zona piena di ristoranti, caffetterie e negozi e assaporerai la vita cittadina di Kuching.
  • Santubong: è una zona situata a circa 35 chilometri a nord di Kuching, ma merita di essere citata perchè offre alloggi immersi nella natura, con spiagge tranquille e viste mozzafiato sul mare e sulla foresta pluviale.

Esperienze e itinerari da fare assolutamente nel Borneo Malese

Se ti trovi nel Borneo Malese, ci sono alcune esperienze che non puoi perderti e che arricchiranno il tuo viaggio regalandoti emozioni uniche.

Tra queste, quelle che ti consiglio di fare e che io stessa ho provato sulla mia pelle sono:

1. Nanga Sumpa: un’immersione nella cultura Iban

Vivi un’autentica esperienza tribale a Nanga Sumpa, dove la comunità Iban apre le porte alla sua cultura millenaria. Esplora le case lungo il fiume, partecipa a cerimonie ancestrali e lasciati avvolgere dall’ospitalità senza pari del popolo Iban.

Qui ho incontrato delle persone meravigliose e che porterò per sempre con me! 

2. Batang National Park: alla scoperta della foresta fluviale

Esplora la maestosa foresta fluviale nel Batang National Park, dove sentieri sinuosi e corsi d’acqua offrono un’immersione totale nella natura selvaggia del Borneo. Avvista elefanti, oranghi e una varietà di specie uniche, mentre ti lasci incantare dalla sua bellezza intatta.

3. Incontra gli oranghi del Borneo

Qui conoscerai gli oranghi del Borneo, testimoni di una lotta per la sopravvivenza. Visita centri di salvataggio come il Semenggoh Wildlife Centre e lasciati emozionare dall’incontro con questi magnifici primati.

4. Esplora il Bako National Park

Perditi nella diversità biologica del Bako National Park, dove le foreste pluviali incontrano le spiagge incantate. Cammina tra sentieri nascosti, osserva i curiosi proboscidi e ammira la vasta gamma di flora e fauna che abita questa meraviglia naturale.

NB: Ti consiglio di fare tour guidati per vedere più animali possibili e ti darà tante informazioni sulle varie specie di fauna e flora!

Conclusioni

Da Nanga Sumpa alla foresta pluviale del Batang National Park, dagli incontri magici con gli oranghi alla bellezza incantata del Bako National Park, nel Borneo Malese ogni momento è un viaggio nel cuore della natura e della cultura.

Se questo articolo ti ha ispirato, non perderti gli altri dedicati alla Malesia, pronti a portarti alla scoperta di altrettante meraviglie di questo Paese.

Continua a seguire il mio racconto e lasciati trasportare in una terra di meraviglie senza fine! 

Spero che queste informazioni ti siano state utili e, come sempre, se hai bisogno di ulteriori consigli o informazioni, ti consiglio di seguirmi su Instagram, dove potrai rimanere aggiornato ogni giorno sui miei weekend e attività.

Ma ti ricordo anche di iscriverti alla Newsletter, per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news, sui consigli di viaggio e ricevere gratuitamente la guida per i viaggiatori da weekend.

Sono qui per aiutarti a organizzare il tuo weekend perfetto, ovunque tu voglia andare.

Potresti notare che alcuni dei link presenti sono in affiliazione, ma non preoccuparti, il prezzo per te non cambia. Acquistando tramite questi link, ci aiuterai a supportare il progetto de I Weekendieri, con cui potremmo continuare a fornirti i migliori consigli per i tuoi viaggi!