Caro Weekendiero, dove passerai le vacanze? Se anche tu come me sei sempre indeciso tra mare, natura e cultura e vorresti unire le tre cose, ho la soluzione per te! Cosa ne dici di un weekend nel Golfo dei Poeti? Ecco il mio itinerario con base a Lerici: cosa vedere e cosa fare nei luoghi meravigliosi che hanno ispirato grandissimi poeti, dove le montagne si gettano nel mare creando scorci spettacolari! 

Lerici e il Golfo dei Poeti

Il Golfo dei Poeti è sostanzialmente il Golfo della Spezia, ma viene chiamato così per via dei molti poeti e letterati che ne rimasero affascinati. Dante stesso cita questa zona nel Purgatorio, mentre Petrarca descrive il proprio approdo a Portovenere con occhi incantati.

Percy e Mary Shelley, insieme a Lord Byron e George Sand, furono forse i più grandi estimatori di Lerici e dei suoi dintorni, e risiedettero per qualche tempo a San Terenzo, dove Percy Shelley stava tornando in barca durante la tempesta che ne provocò la morte.

Nel Golfo della Spezia soggiornarono anche altri letterati celebri come Virginia Woolf, Charles Dickens e Henry James. E ora, Weekendiero, preparati per un tour culturale sulle loro orme! 

Lerici cosa vedere
Panorama dal Castello di Lerici

Lerici: cosa vedere 

Piazza Garibaldi, abbracciata da case colorate, è il cuore di Lerici. Proprio in uno di questi edifici soggiornò Lord Byron, durante una convalescenza. Dalla piazza, sulla sinistra, si sale verso l’iconico Castello, che svetta sul Golfo dei Poeti. Da qui, la vista è una meraviglia! Non si può che pensare alle parole dello scrittore novecentesco Mario Soldati, che descrive il golfo in questo modo:

Un nirvana tra mare e cielo, tra le rocce e la montagna verde”.

A Lerici trovi anche Villa Marigola (visitabile solo su prenotazione) con il suo splendido giardino. La villa fu acquistata da Sir Reginald Pearse, banchiere inglese, a fine Ottocento. Da allora divenne sede di feste e incontri per gli anglosassoni che soggiornavano in questa zona, tra cui David Herbert Lawrence, celebre autore dell’Amante di Lady Chatterley.

Lerici cosa vedere
Tramonto sul Castello di Lerici

Cosa vedere nelle frazioni di Lerici

Per proseguire l’itinerario letterario è assolutamente necessario uscire da Lerici e dirigersi verso le frazioni. Scorci pittoreschi e luoghi incantati di aspettano! C’è tanto da vedere a Lerici quanto nei dintorni.

San Terenzo

Puoi raggiungere San Terenzo a piedi, tramite la passeggiata più poetica che esista al mondo. Ebbene sì, eccoti sulla Walk of Poetry, inaugurata nel 2019 in occasione del settantesimo anniversario della morte di Sam Benelli. Fu proprio il commediografo a coniare per primo il termine “Golfo dei Poeti”, e Lerici lo ha ringraziato intitolandogli la passeggiata sul lungomare.

A San Terenzo inoltre puoi vedere l’iconica Casa Magni, bianca e porticata.. I coniugi Shelley abitavano proprio qui, incantati da questo luogo meraviglioso, nonostante i presagi pessimisti di Mary (rivelatisi purtroppo fondati, vista la tragica morte di Percy).

Golfo dei Poeti
Il panorama sul Golfo dei Poeti visto da La Serra

La Serra

La Serra è un borgo minuscolo incastonato sopra Lerici, fatto di case colorate, viuzze silenziose e una vista mozzafiato sul Golfo. È raggiungibile facilmente a piedi, in una decina di minuti, dal centro di Lerici. La salita è ripida ma ovviamente ogni fatica verrà ripagata!

Lascio però descrivere La Serra ad Attilio Bertolucci, poeta del Novecento italiano, che sa utilizzare le parole molto meglio di me.

La Serra è un altro sito del mondo della poesia che prende aria e mare, ritmo del verso del canto degli uccelli, misura della geometria dei muretti a secco che limitano la terra e aprono sull’infinito.”

Lerici cosa vedere
Tellaro

Tellaro

Se sei appassionato di Montale, di sicuro conosci già questa frazione di Lerici per la sua poesia dal titolo “Verso Tellaro”. Anche questo piccolo borgo a picco sul mare è riuscito a far breccia nel cuore di poeti e letterati, e non potrebbe essere il contrario!

La Chiesa di San Giorgio lambita dalle onde, i carruggi che si inerpicano sulla collina, le case colorate: come si fa a non innamorarsi di Tellaro? Il mio consiglio è quello di raggiungerla dall’alto, scendendo dalla strada provinciale e attraversando le rovine dei borghi abbandonati di Portesone e Barbazzano

Lerici cosa vedere
Scorci di Tellaro

Cosa vedere nei dintorni di Lerici: Portovenere

La celebre Calata Doria, proprio di fronte al mare, con le case strette e i colori pastello. Il Castello che si staglia contro il cielo, poco sopra.  Gli stretti carruggi che si aprono sulla Chiesa di San Lorenzo. Bastano queste immagini a farci capire come mai, secondo la leggenda, Lord Byron venisse proprio qui, nella grotta a lui intitolata, a contemplare il panorama e nuotare.

Golfo dei Poeti
La Calata Doria di Portovenere

Purtroppo pare che la relazione tra Portovenere e Lord Byron sia davvero solo una leggenda senza un fondo di verità, e che lui qui non sia mai stato. Se guardiamo il tramonto che scende sulla Chiesa di San Pietro, arroccata su una roccia che si protende nel mare, ci dispiace che il poeta si sia perso questo spettacolo!

Un ultimo consiglio su Portovenere: raggiungila via mare, da La Spezia o direttamente da Lerici! E se vuoi proseguire il viaggio, ricordati che sei vicinissimo alle Cinque Terre.

Weekendiero, spero che questo tour letterario ti sia d’ispirazione per i tuoi prossimi weekend, e magari anche per le tue prossime letture!

A presto con nuove avventure culturali!

La tua weekendiera Lisa           

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo su Pinterest!

Lerici cosa vedere