Ciao Weekendiero oggi si torna in Toscana e andiamo in una bellissima città dove troverai il connubio perfetto tra storia, locali per aperitivi, ristoranti e splendidi giardini… Vediamo qualche consiglio su cosa vedere a Lucca in un weekend. La città nasce come insediamento Ligure ed è stata l’unica città Toscana a rimanere indipendente da Firenze fino al 1848.

E’ considerata tra le più importanti città d’arte d’Italia ed è praticamente impossibile non rimanere ammaliati dalla cinta muraria rinascimentale perfettamente conservata.  A Lucca farai un vero e proprio viaggio nel tempo, e potrai goderti una bella passeggiata nei giardini sopra le mura che difficilmente potrai fare da qualche altra parte in Toscana.

Cosa vedere a Lucca in weekend: dove parcheggiare

Iniziamo da una delle cose più importanti durante la pianificazione di cosa vedere a Lucca: il parcheggio auto. Il centro storico è ZTL quindi attenzione a non entrarci per non incorrere in multe. Troverai diversi parcheggi fuori le porta delle mura, a Porta San Pietro puoi cercare il parcheggio Porta Santa Maria parcheggio piazzale Franco Baroni (leggermente più distante), a Porta San Donato il parcheggio Palatucci, Porta Sant’Anna parcheggio cittadella (si entra dentro le mura subito sulla dx) e volendo ci sono dei posti anche prima della porta, Porta Elisa il parcheggio Mazzini. 

Il prezzo del parcheggio è di 1,50€ l’ora. La città si gira perfettamente a piedi, ma puoi decidere di noleggiare una bici o un risciò in uno dei tanti rent che trovi sia agli ingressi delle mura ma anche in piazza Napoleone.

Cosa fare a Lucca: torri, orto botanico, mura e palazzo Pfanner 

Dedica il primo giorno alla scoperta delle torri, l’orto botanico, una bella passeggiata sulle mura e per concludere dirigiti verso palazzo Pfanner per fare il pieno di storia. Come già anticipato prima Lucca è una città che manifesta la sua storia ad ogni angolo, e non si può durante un weekend non inserire in cosa vedere a Lucca una visita alle torri. Sia Torre delle Ore che Torre Guinigi sono visitabili all’interno, e a meno che tu non soffra di vertigini ti consiglio di non perdere l’occasione di vedere la città dall’alto a 360°. 

Torre Guinigi

Ho amato questa torre in quanto, dopo aver fatto un pò di scale si giunge sulla cima dove si trovano 4 piante di albero di leccio. Da qui si gode di una vista mozzafiato su tutta la città ed è uno dei luoghi da non perdere. L’ingresso è da via Sant’Andrea 45 e adesso l’entrata è su prenotazione al prezzo di 5€ e si ha mezz’ora di tempo per salire, fare la visita e riscendere. Per gli orari conviene guardare sul sito ufficiale perché adesso hanno cambiato un pò, causa covid.

Tip: noi abbiamo fatto il biglietto che comprende l’ingresso a Torre Guinigi, Torre delle Ore e Orto Botanico al costo di 24€ in due persone. 


Torre delle Ore

torre delle ore Lucca

Dopo aver visitato Torre Guinigi dirigiti verso la Torre delle Ore che fra l’altro è la torre più alta della città. Circa 50 metri di altezza e 207 scalini che portano alla cima tramite una piccola scala, a tratti anche molto scenica, dove troverai anche il vecchio orologio che ancora funziona grazie all’ultima riparazione del 2017. Anche qui la vista è eccezionale e merita la fatica fatta per salire! La torre si trova in via Fillungo all’angolo con via dell’Arancio.

Orto Botanico 

Alberi secolari nell'orto botanico di Lucca

Altra meta imperdibile è sicuramente l’orto botanico. Costruito nel 1800 per volere della facoltà medica ancora oggi mantiene alcune delle strutture dell’epoca. Nell’orto botanico di Lucca trovi alberi secolari, la Montagnola dove è presente la flora autoctona che si trova nelle montagne, il laghetto con camelie e rododendri, la scuola botanica con le piante medicinali, una delle sedi della banca regionale del germoplasma e molto altro…

Gli orari di apertura sono 09-19.30 il costo del biglietto singolo è di 12€ e la visita dura circa 35-40 minuti.

Passeggiata sulle mura

Cosa vedere a Lucca: passeggiata sulle mura

Non si può dire di aver visto la città se non si va sulle mura di Lucca. Puoi salirci uscendo dall’orto botanico e farti una bella passeggiata a piedi oppure noleggiando il risciò. Che tu voglia goderti la tranquillità e il fresco sotto gli alberi di leccio con un asciugamano, o che tu preferisca una camminata vedrai che rimarrai estasiato dalla bellezza delle zone circostanti. In più avrai la possibilità di sbirciare su un bellissimo giardino che è la nostra prossima destinazione in questo weekend alla scoperta di cosa vedere a Lucca.

Tip: Dopo tutto questo camminare se ti è venuta fame gustati un gelato artigianale da I Gelati di Pietro in via Roma 25.

Arriva fino in fondo per scoprire i ristoranti che ti consiglio di non perdere!

Palazzo Pfnanner

Giardini palazzo Pfanner

Lucca e dintorni è famosa anche per le sue incantevoli ville e i giardini che sprigionano profumi e colori. Non perdere quindi la visita a Palazzo Pfanner, conosciuto anche come i giardini della Birra. Si perché qui in epoche passate si il Signor Pfanner aveva costruito il suo laboratorio e bottega per la vendita della birra che, in Italia una completa novità e fu uno trai primi birrifici. L’ingresso regale con la grande scalinata, il giardino con roseti, limoneti e la scenica fontana ti incanteranno!  Goditi la visita ai giardini e agli interni del palazzo perfettamente conservato. Qui trovi anche il ristorante se desideri mangiare in questa magica atmosfera. Il palazzo si trova in Via degli Asili 33 e il prezzo d’ingresso per giardini e palazzo è di 5,50€ 

Cosa vedere a Lucca: Piazza Napoleone, Piazza San Michele, Piazza dell’Anfiteatro e Cattedrale di San Martino

Il secondo giorno di questo weekend alla scoperta di cosa vedere a Lucca  dedicalo alla scoperta di piazze e chiese tra le più importanti della città 

Piazza Napoleone

L’alberata piazza è conosciuta anche come piazza Grande ed è la più grande della città. Il suo nome lo si deve perché Elisa Baciocchi, sorella del condottiero, ha governato la città di Lucca. Qui oltre a vari locali dove sorseggiare una bevuta fresca trovi palazzo Ducale che ospita la prefettura di Lucca.

Il consiglio della Weekendiera: pausa dolce? proprio dietro a piazza Napoleone trovi la storica pasticceria Pinelli che dal 1939 delizia lucchesi e turisti con dolci tipici e classici

Dopo aver ricaricato le energie prosegui su via Beccheria in direzione piazza San Michele

Piazza San Michele e chiesa San Michele in foro

Chiesa e Piazza San Michele in foro

Cuore nevralgico della città fin dai dai tempi storici questa piazza è luogo di congiungimento tra le vie più importanti del centro storico di Lucca, via Fillungo, via San Giovanni e Via Cenami con Via S.Paolino, Via Roma e Via S.Croce. In piazza San Michele si può visitare l’omonima chiesa di San Michele in Foro che è molto particolare grazie alla sua facciata che presenta stili romanici e gotici. L’ingresso alla chiesa è gratuito, e questa piazza essendo collocata nel vecchio foro romanico è una tappa imperdibile a Lucca.

Piazza dell’Anfiteatro

piazza anfiteatro Lucca

Durante un weekend a Lucca non può mancare la visita alla famosa piazza dell’Anfiteatro. Proprio come dice il nome questa piazza è un vero e proprio anfiteatro ed è stata costruita sopra l’ex anfiteatro.  L’architettura romana ha avuto una grandissima influenza a Lucca e pensa che l’anfiteatro poteva contenere fino a 10mila persone.  Piazza dell’Anfiteatro ha quattro ingressi e all’interno trovi una vasta scelta di bar e ristoranti.

Piazza e Cattedrale di San Martino

L’ultimo luogo che ti consiglio è di non perdere è Piazza San Martino e la Cattedrale. La cattedrale è risalente al 1204 e ai tempi del cambio moneta qui si trovano gli addetti al cambio valuta ufficiali. Guardando in alto prima dell’ingresso si vede la scritta in latino che comunicava ai forestieri che gli uomini che erano sotto la navata erano autorizzati a cambiare moneta. 

Sapevi che Lucca è stata la zecca più antica d’Europa? ha infatti battuto moneta dal 650 al 1834! Se ti va puoi scoprire la storia al museo della Zecca!



Cosa vedere a Lucca: ristoranti

Oltre a gelaterie e pasticcerie già menzionati prima, ora voglio consigliarti: 

  • Wine Bar Baccanale : aperitivi, brunch e piatti unici in questo ex calzolaio che sa decisamente il fatto suo! lo trovi in via Sant’Andrea 14 poco prima di torre dei Guinici.
  • Ristorante Osteria Nova: non dovrai camminare troppo visto che si trova accanto al Baccanale! Locale di ragazzi giovani, piatti della tradizione presentati con stile.
  • Delicatezze di Lucca: la mattina è un’alimentari, ma finito il turno si apparecchia sia dentro che all’esterno, proponendo piatti semplici ma gustosi! Trovi delicatezze in Via San Giorgio 5-7

Bene Weekendiero siamo arrivati alla fine dell’articolo e spero di averti fatto venire voglia di scoprire l’artistica città di Puccini! Se andrai a Lucca o se ci sei già stato lasciami un commento e dimmi cosa ti è piaciuto di più!

Ti è piaciuto l’articolo? non dimenticare di salvarlo su Pinterest!

Cosa vedere a Lucca

Se vuoi altre idee per la Toscana puoi scoprire tutti gli articoli qui!

A presto, la Weekendiera Arianna