Sei mai stato a Casole d’Elsa? É un piccolo comune di circa 4.000 abitanti nella provincia di Siena, in Toscana. Ho avuto il piacere di scoprire questo paesino molto caratteristico grazie ad un tour fatto con Terre di Casole Bike Hub. Ho passato 3 giorni immersa nella natura, per un’avventura molto wild. Mi sono recata qui in Ottobre, ma qualsiasi periodo è perfetto per visitare questo magnifico posto.

Partiamo subito con la spiegazione del mio tour!

Un weekend a Casole d’Elsa con Terre di Casole Bike Hub

Il mio viaggio è cominciato dalla Tenuta Pietro Caciorgna a Casole d’Elsa. Qui ho potuto vedere tutto il procedimento che trasforma l’uva in vino, raccogliendo gli acini con le mie mani, direttamente dalle vigne dell’azienda agricola. Il vigneto è situato nella collina denominata “Osteria delle Macchie“, è stato impiantato nel 2001 a Sangiovese ed è grande circa 2,3 ettari, è un territorio incantevole nel cuore della Toscana. I vini prodotti sono veramente buonissimi, ti consiglio di andare a curiosare il loro sito e i loro prodotti.

casole d'elsa
Assaggio dell’uva nel vigneto

La Tenuta Pietro Caciorgna produce vini anche nel territorio siciliano, alle pendici dell’Etna. Qui vengono prodotti i vini N’Anticchia, Ciaurìa e Guardoilvento.

La mia avventura è poi proseguita con un delizioso pranzo a base di pesce presso il Ristorante La Galleria, a Poggibonsi. Ad accompagnare le portate c’erano, ovviamente, i vini della Tenuta Caciorgna. Vi stra consiglio un pranzo presso questo ristorante, il servizio è davvero ottimo e i piatti squisiti!

Falconeria e Pici fatti in casa

A Casole d’Elsa ho soggiornato all’hotel Torre dei Serviti, una bellissima camera, confortevole e caratteristica con vista panoramica sulle colline della Val d’Elsa.

Il primo giorno ho avuto l’opportunità di fare un’esperienza molto particolare. Francesca, bravissima falconiera del luogo, mi ha spiegato ed insegnato come fare il richiamo del falco. Vedere Gamera, questo il nome del falco, posarsi sul mio braccio è stata davvero un’emozione unica. La bellezza dei paesaggi che mi circondavano non si può descrivere, i colori del tramonti erano così accesi da illuminare tutte le colline circostanti.

Consiglio della Weekendiera 👉🏼 fatti ispirare e vivi questa emozionante esperienza! Il tour dura qualche ora e secondo me ne vale veramente la pena. Puoi prenotare quest’escursione direttamente sul profilo Instagram di Francesca.

casole d'elsa
Io mentre faccio il richiamo del falco

Al calar della sera mi sono spostata al Podere Sangiovacchino, dove ho potuto sorseggiare un ottimo calice di vino immersa nei colori della natura delle Terre di Casole.

Ad aperitivo finito ho fatto un’altra unica esperienza: ho preparato con le mie mani, per la prima volta, i Pici, una pasta tipica toscana. Isabella mi ha fatto sentire la benvenuta nella sua cucina, aiutandomi passo a passo nella preparazione di questo piatto tradizionale. Una pasta semplice, fatta con sola acqua, olio, farina e un pizzico di sale. non è stato semplice, ma ce l’ho fatta! Per condire la pasta ho invece preparato un sugo a base di salsiccia e funghi.

Alla fine devo dire che ero più che soddisfatta del mio bel piatto, gustato insieme a Isabella e alla sua famiglia in un’atmosfera veramente familiare.

casole d'elsa
Io e Isabella mentre prepariamo i Pici

Anche qui ti lascio i riferimenti del loro profilo Instagram, in modo da poterli contattare e vivere anche tu questa meravigliosa esperienza!

💚 Voglia di immergerti nel verde per un weekend? Ecco dove soggiornare per fare una full immersion nella natura!

Tour per Casole e caccia al tartufo

Il secondo giorno mi sono svegliata presto, con il sole che si alzava sulle colline toscane. La mia camera era all’ultimo piano con una vista davvero bellissima sul panorama circostante.

Dopo una ricca colazione, un po’ dolce e un po’ salata, sono partita alla volta del centro storico di Casole. Un borgo stupendo e molto caratteristico. Ho visitato la Torre della Rocca di Casole e Via San Niccolò, detta via delle botteghe d’arte. Strade strette e piccole opere d’arte appese ai muri cittadini mi hanno accompagnato in questo mio percorso.

Avrei fotografato ogni angolo di questo delizioso centro storico. Dalla Torre della Rocca è possibile ammirare un panorama a 360° sul territorio circostante. La Torre è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 13.

casole d'elsa
Via degli artisti, Via San Niccolò

In via San Niccolò, con un po’ di fortuna, è possibile vedere gli artisti all’opera nelle proprie botteghe. Da non perdere anche il Museo Archeologico della collegiata, in Piazza della Libertà. Fermati poi alla bottega Essentia Casulana per comprare le loro buonissime fragranze d’ambiente, riconducibili ai vini tradizionali toscani.

Subito dopo la visita al centro storico di Casole d’Elsa sono partita alla volta dell’agriturismo Erta, dove, per la prima volta, mi sono cimentata nella raccolta delle olive. L’azienda è grandissima, ha 3 appartamenti, un’osteria e 17 ettari di terreno. Qui ho consumato un improvvisato pranzo casareccio che ha soddisfatto appieno il mio palato.

casole d'elsa
Pranzo all’agriturismo Erta

Nel pomeriggio, invece, ho intrapreso una caccia al tartufo, con Amedeo e Alba (il suo cane da tartufo).

É stato veramente bello vedere la complicità tra Amedeo e Alba e il loro duro lavoro a fine giornata è stato proprio premiato. Infatti, durante gli ultimi minuti di tour, Alba ha trovato più di 80 grammi di tartufo bianco e non scorderò mai la loro felicità. Mi è piaciuta davvero tanto come esperienza, non è sicuramente una cosa che si fa tutti i giorni e secondo me vale la pena farla, soprattutto in questo territorio così ricco di tartufi 😍

casole d'elsa
Caccia al Tartufo

La giornata infine è terminata con una cena al Caffe Casolani, dove ho gustato la ribollita, le patate al forno e le polpette di lesso alla livornese. Un posto proprio carino nel pieno centro storico di Casole d’Elsa.

La fine del mio tour a Casole d’Elsa

Il terzo giorno, l’ultimo prima della partenza, ho fatto la mia ultima esperienza nelle Terre di Casole: un bel giro con l’e-bike con bike tour Andrea. Siamo partiti per andare alla scoperta della tomba etrusca di Mucellena. Un tour della durata di circa due ore immersi nella natura.

Subito dopo la pedalata ho visitato VilladueSS, una tenuta con 8 suite disposte in vari angoli del podere, una super piscina, l’angolo barbecue e tanto verde. Una villa perfetta per passare qualche giorno con gli amici o con i parenti, ha tutti i servizi che si possono desiderare ed è situata in un posto davvero magico.

Dopo aver sorseggiato i vini di produzione della VilladueSS e ammirato per un’ultima volta le colline toscane sono ripartita, portando nel cuore i ricordi di tutte le esperienze fatte in questi 3 giorni.

casole d'elsa
Villa due SS

Spero di averti ispirato a visitare questo meraviglioso posto d’Italia. Io me ne sono veramente innamorata e spero di tornarci presto!

Rimani aggiornato e ricevi tanti consigli e sconti per i tuoi prossimi weekend fuori porta iscrivendoti alla newsletter e seguendomi su Instagram e Facebook.

A presto dalla tua Weekendiera Laura

Foto di Roberta Tucci

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo su Pinterest!

casole d'elsa