Sendinblue è una soluzione di marketing relazionale che arriva in tuo soccorso nel momento in cui decidi di inviare, ad esempio, una newsletter ai tuoi clienti.

Si tratta di uno strumento molto semplice da utilizzare, soprattutto se non hai dimestichezza con la creazione di campagne mail efficaci. Le campagne di email marketing sono sempre più diffuse ad utili per arrivare dritti al cuore dei propri clienti. Ma iniziamo subito a scoprire Sendinblue e le recensioni su questo servizio di newsletter.

Sendinblue recensioni: scopri la mia

Utilizzo Sendinblue ormai da qualche mese. Ho iniziato perché non ero ancora a conoscenza degli altri portali di newsletter e Sendinblue mi è sembrato molto facile e intuitivo.

Prima cosa ha anche la lingua italiana, cosa da non sottovalutare visto che i suoi competitors Mailchimp, Mailerlite sono in inglese. Seconda cosa mi è piaciuto molto il suo veloce servizio clienti. Avevo mandato una richiesta e dopo pochi minuti mi hanno subito risposto. Terzo trovo molto facile capire la sua modalità di utilizzo, anche senza corsi o forum letti, sono riuscita a impostare una campagna, creare i moduli e le email automatiche.

Sicuramente da valutare come servizio di newsletter!

Sendinblue recensioni

Cos’è Sendinblue

Sendinblue è un comodissimo servizio che permette di creare, programmare, gestire campagne di email marketing.

Tramite gli editor visual è possibile gestire tutto in maniera semplificata. Prevede un piano gratuito, che puoi utilizzare senza alcun vincolo e supporta diverse funzioni avanzate.

Si possono ad esempio, inviare email transazionali, sms o creare scenari di Marketing Automation, che serve per l’invio di mail automatiche in concomitanza di eventi.

Sedinblue, come piattaforma, offre servizi anche in lingua italiana ed è conforme al GDPR.

Inizia a utilizzare gratuitamente Sendinblue!

Sendinblue recensioni

Costi di Sendinblue

Esistono 5 differenti tipi di account su Sendinblue. Ognuno ha un costo differente ed è basato sul numero di mail che si possono inviare al mese.

  • Gratuito: il servizio base che è totalmente gratuito. Permette di inviare fino a 300 mail al giorno (9.000 al mese) e avere contatti illimitati. Ha integrato anche un editor di mail responsive, la possibilità di personalizzare sms ed anche un servizio di Marketing Automation.
  • Lite: questo piano è perfetto per i piccoli team. Costa solo 19€ al mese e permette di inviare fino a 40.000 email su base mensile senza un limite giornaliero. Contiene poi tutte le altre funzioni già presenti nel piano gratuito.
  • Base: è un piano dedicato alle aziende che hanno esigenze base, costa 29€ al mese e consente di inviare fino a 60.000 mail al mese, senza tetto giornaliero e senza il logo Sendinblue. Offre inoltre, funzionalità avanzate riguardo le statistiche, come ad esempio, la mappa termica.
  • Premium: è indicato per le aziende che hanno esigenze medio-alte. Si può declinare in 2 versioni: quella da 49€ al mese che permette di inviare fino a 120.000 mail al mese e quella da 129€ mese che fa mandare fino a 350.000 mail mensili. Si differenziano l’uno dall’altro solo per l’invio delle email mensili, mentre entrambi hanno i seguenti servizi Annunci Facebook, Annunci di retargeting, Ottimizzazione dell’ora di invio, Editor di landing page, Marketing Automation illimitata, Accesso Multi-Utente, IP dedicato gratuito.
  • Azienda: è un piano completamente personalizzabile che si adatta molto bene alle grandi aziende. Offre tutte le soluzioni del piano Premium più un supporto clienti dedicato. I prezzi ovviamente variano in base al grado di personalizzazione.

Se non si vuole sottoscrivere un abbonamento, è possibile acquistare singoli pacchetti di email prepagati. Esistono pacchetti specifici anche per l’invio di Sms.

👉 Hai già sentito parlare di Hype? Scopri cos’è e come funziona!

I vantaggi di questo servizio

Una delle caratteristiche che differenzia Sendinblue dagli altri servizi simili, è la possibilità di sottoscrivere un piano in maniera totalmente gratuita.

Non ha grandi limiti decisivi a differenza, ad esempio, di Mailchimp. Con il pacchetto gratuito hai solo 2 limitazioni: la possibilità di non superare l’invio delle 300 mail giornaliere e la newsletter building disponibile per soli 60 giorni.

La registrazione è rapida e semplice, ottima anche per chi non ha dimestichezza con questo tipo di strumenti.

L’interfaccia è molto intuitiva, permette l’aggiunta illimitata di contatti senza costi extra e ti dà la possibilità di avere un IP dedicato. C’è anche l’opzione “Trigger Marketing“, una versione Sendinblue per le risposte automatiche.

Con i piani più elevati hai anche la possibilità di vedere dove vanno a cliccare i tuoi clienti all’interno delle mail inviategli.

Sendinblue è anche facilmente integrabile in WordPress.

Insomma, ti consiglio di provare a sottoscrivere il piano gratuito e provare a iniziare a scasinarci e guardare come funziona. Spero che il mio articolo su Sendinblue e sulle sue recensioni sia stato abbastanza esaustivo.

La tua Weekendiera Laura