Ciao Weekendiero, hai mai visto le luci d’artista di Salerno o la strada dei pastori nel centro storico di Napoli? E i mercatini del Castello di Limatola? Se la riposta è no è ora di prenotare un viaggio a Natale in Campania.

Dicembre in Campania è quella fase dell’anno dove si mangia dal 24 dicembre al 6 gennaio ma dove si preparano gli addobbi  già dalla festa dell’Immacolata, l’8 dicembre (un’altra occasione per mangiare).

Quindi ecco per te una lista di cosa fare in Campania a Natale e i luoghi più natalizi dove passare le feste.

Cosa fare a Natale in Campania: Le luci d’artista di Sorrento e Salerno

Tra le luminarie più famose ci sono sicuramente quelle della città di Salerno che attirano turisti da ogni parte d’ Italia e d’ Europa talmente che son belle, ma anche quelle di Sorrento, anche se meno conosciute addobbano la città rendendola magica anche a Natale.

Andiamo con ordine però.

Le luci d’artista di Salerno

Le cosiddette “luci d’artista” coinvolgono tutto il centro storico di Salerno, illuminando la città appena fa buio. Si tratta di una tradizione iniziata già nel 2006, quindi molto recente, ispirata alle luci d’artista di Torino e che prevede ben 30 km di cavi di luci. Negli anni sono diventate così famose da raggiungere fino a 700.000 mila visitatori annuali.

Ogni anno le luci cambiano, proprio perché aderiscono all’ iniziativa una moltitudine di artisti provenienti da ogni parte d’Italia, e a volte anche dall’ estero. Inoltre, sempre annualmente, viene deciso dal comune di Salerno un tema, così da non mostrare le solite luminarie tutti gli anni. Le opere inoltre sono realizzate con tecniche e materiali sempre diversi, grazie alle influenze e alle scuole di pensiero che portano gli artisti. Da pochi anni le Luci d’Artista sono diventate interattive ed è possibile, scaricare l’applicazione da dove conoscere meglio il tema delle luci e comprare la Salerno Luci d’Artista Card per possibili riduzioni o sconti.

Luci d'artista

Le luci d’artista di Sorrento

Sorrento è una delle città più conosciute della Campania proprio sua mise estiva, piena di limoneti e acque cristalline, ma sa cambiare e diventare anche una meta natalizia, grazie alle iniziative del Comune di Sorrento. Da anni ormai la città si colora di luci in ogni angolo della città e moltissime sono le iniziative attive come mostre e concerti. Quest’anno inoltre sono state messe le luminarie che omaggiano il grande Lucio Dalla, proprio perché una delle sue canzoni più celebri, Caruso, è stata scritta nell’Hotel Excelsior Vittoria della città.

Vuoi saperne di più su Sorrento? Leggi Cosa vedere nella penisola sorrentina in un weekend

San Gregorio Armeno a Napoli

Tra le attrazioni più conosciute di Napoli c’è sicuramente San Gregorio Armeno. Ma perché è così famosa?

Vi spiego un po’ la sua storia; questa è una stradina dedicata a San Gregorio, apostolo degli armeni, dove oggi sorge una chiesa e un chiostro meraviglioso. Grazie poi all’ importanza della strada e della chiesa, conosciuta anche con il nome di Santa Patrizia, co – patrona della città, e famosa già dai tempi greco romani grazie al culto della Dea Cecere (della fertilità), gli artigiani napoletani si occupavano di produrre statuine e opere da offrire, che mano mano hanno cominciato a vendere ai grandi aristocratici della città.

Nel tempo poi si sono specializzati nella Natività, tra le opere più vendute dagli artigiani di San Gregorio Armeno, e, dal ‘700, quando si sviluppa l’arte del presepe napoletano, gli artigiani hanno cominciato a creare statuine dei personaggi più disparati.

Luci d'artista

Oggi puoi trovare sicuramente la statuina di Maradona, ma anche del Presidente della Campania, Vincenzo de Luca, con il lanciafiamme, oppure i Ferragnez, insomma tutto ciò che ti piace mettere per abbellire il tuo presepe.

Il presepe napoletano per eccellenza però, è composto dalla natività, i re magi, la grotta compresa di bue e asinello, Benino il pastorello, il vinaio Cicci Bacco, il pescatore, i compari che giocano a carte, la zingara e i venditori.

Quindi se passi per questa via, non dimenticare di comprare una piccola statuina per il tuo presepe fatta interamente a mano.

Se anche non compri nulla a Natale goditi la strada perché è un incanto, piena di vita, colori e atmosfera natalizia, oltre che di un profumo di dolci che fa venire molta fame.

A proposito di dolci, vuoi assaggiare la sfogliatella con la ricetta originale e senza ricotta? Vieni da Sfogliate & Sfogliatelle.

Vuoi conoscere altre prelibatezze campane? Leggi Cosa e dove mangiare a Napoli spendendo poco

Cosa fare a Natale in Campania:I Mercatini di Natale

Conosci sicuramente i bellissimi mercatini del Nord Europa oppure del Nord Italia, con bancarelle e oggetti per addobbare la casa, oltre che prelibatezze locali. Ma anche noi campani ormai facciamo i Mercatini, e che mercatini direi.

Il Mercatino di Natale di Pietrarsa a Portici

Io vivo a Portici, una città molto importante poiché qui, oltre alla costruzione della residenza estiva dei Borbone nel ‘700, è nata la prima stazione dei treni d’Italia. Infatti se vieni a visitare la città, non può mancare il Museo di Pietrarsa, dove potrai goderti la bellezza delle antiche locomotive.

Il Museo di Pietrarsa da qualche anno organizza dei mercatini di Natale, attivi dall’8 dicembre.

Con un solo biglietto è compresa la visita al Museo ma potrai visitare anche una serie di bancarelle molto gustose che offrono prodotti locali come pizze fritte, casatiello, caciocavallo impiccato con tartufo. Se volessi assaggiare tutto preparati a digiunare per giorni!

Luci d'artista

I mercatini di Natale a Limatola

Uno dei mercatini più famosi d’Europa è proprio quello del Castello di Limatola. L’edizione del 2020 a causa della pandemia di Covid è stata annullata ma, negli anni scorsi e quest’anno, sono tantissimi gli artigiani che hanno partecipato agli stand. A parte i mercatini, il Castello di Limatola è una delle attrazioni più belle della provincia di Benevento, fu utilizzato come fortezza difensiva nel borgo medievale di Limatola e oggi si è trasformato in un luogo per cerimonie e feste di tutti i tipi.

Per prenotare la visita vi basterà andare sul sito del Castello.

Vuoi conoscere meglio la Campania? Leggi Cosa vedere in Campania in un weekend

Luci d'artista

Bene weekendiero, per ora è tutto, ricordati di seguirci sulle pagine social de I Weekendieri per restare sempre aggiornato.

Buone Feste dalla tua weekendiera Isabella